CARICAMENTO

Digita per cercare

Notizie

Equitalia: File agli sportelli

Condividi

Risultati immagini per code agli sportelli equitalia immagini gratisSi va verso la conferma della proroga al 21 aprile per la rottamazione delle cartelle Equitalia. Ma nel frattempo, chi ha deciso di aderire alla definizione agevolata dei debiti sta affollando gli uffici e la situazione rischia di sfuggire di mano. Sebbene sia possibile fare domanda di rottamazione delle cartelle Equitalia anche online, comodamente seduti al pc, in molti optano per la maniera classica e agli sportelli di tutta Italia si sono create file. Ci sono pensionati che non sanno usare internet ma anche giovani che, quando si tratta di questioni cruciali come i debiti Equitalia, non si fidano tanto dei sistemi telematici. Fatto sta che l’ansia dei pagamenti sta contagiando tutti anche se le probabilità che venga concessa la proroga al 21 aprile sono molto alte. Addirittura a Roma una donna ha avuto un malore mentre era in fila.Negli uffici con maggiore affluenza gli addetti agli sportelli Equitalia non riescono a smaltire tutte le pratiche: in un giorno le domande di rottamazione della cartella arrivano anche a 200-300 e i contribuenti che si mettono in fila alle prime luci dell’alba si sono organizzati con dei numeri di priorità non ufficiali per fare in modo che tutti rispettino l’ordine in coda. Da Nord a Sud tutti gli uffici Equitalia sono letteralmente presi d’assalto dalle richieste di rottamazione per il saldo senza interessi e sanzioni (fatta eccezione delle multe per le quali restano le sanzioni) su cartelle datata tra il 2000 e il 2016. Per quanto riguarda il numero di rate la maggior parte dei contribuenti opta per il numero massimo, ovvero cinque ma parecchie sono anche le richieste di rottamazione con il saldo in un’unica soluzione.

< Articolo Precedente
Articoli Successivo >

Lascio un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *