CARICAMENTO

Digita per cercare

Diritto di Famiglia dei Minori e delle Persone

Approvato l’obbligo dei vaccini per nidi e materne

Condividi

imageVia libera del Consiglio dei ministri al decreto legge che reintroduce l’obbligatorietà delle vaccinazioni per l’iscrizione a scuola. Il Cdm, a quanto si apprende, ha approvato il provvedimento “Disposizioni urgenti in materia di prevenzione vaccinale”. I vaccini saranno obbligatori, pena la non iscrizione a scuola, nella fascia di età da 0 a 6 anni, ossia in nidi e asili. Altrettanto obbligatori saranno nelle scuole elementari, ma in questo caso sono previste sanzioni molto ingenti. E’ quanto stabilisce il decreto approvato in Cdm. E’ passata dunque, dopo oltre due ore di discussione, la proposta della ministra Fedeli, mentre la titolare della Salute Beatrice Lorenzin chiedeva il divieto di iscrizione a scuola per i non vaccinati fino a 10 anni. Il decreto contiene alcune decisioni fondamentali: rende obbligatorie una serie di vaccini che finora erano stati semplicemente raccomandati. Tra questi ci sono vaccini importanti come contro il morbillo e la menengite che diventeranno obbligatori, attraverso modalità transitorie per consentire alle famiglie di adeguarsi gradualmente”. Lo ha detto il premier Paolo Gentiloni al termine del Cdm che ha dato il via libera al dl vaccini.”Per quanto riguarda la scuola dell’obbligo la mancanza di certificati e di documentazione produrrà da parte dell’attività scolastica sanzioni dalle dieci alle trenta volte superiori rispetto alle sanzioni già esistenti”.”Sanzioni che venivano scarsamente applicate. Lo faremo in un modo graduale, perchè il sistema sanzonatorio avrà l’obiettivo di aggiornare le famiglie, attraverso un meccanismo di inclusione. Attraverso l’estensione dell’obbligatorietà eviteremo che le difficoltà che oggi ci sono si trasformino in vere e proprie emergenze”, ha osservato il presidente del Consiglio. L’anti Pneumococco e Zoster per gli anziani, l’anti Meningococco b, Rotavirus e Varicella per i più piccoli (primi due anni di vita e 5-6 anni di età), l’anti Papillomavirus anche per gli adolescenti maschi e il meningo tetravalente, sempre per gli adolescenti: sono le nuove vaccinazioni offerte gratuitamente come previsto dal Piano Vaccini 2017-2019. Tali vaccini si aggiungeranno a quelli già disponibili gratuitamente. Alcuni dei quali, a partire da quelli contro morbillo e rosolia, saranno considerati obbligatori per l’iscrizione scolastica dei bambini. Per alcuni vaccini viene estesa la fascia di età o il tipo di popolazione interessata, altri sono invece completamente nuovi e per altri ancora la gratuità viene estesa da alcune Regioni a tutto il territorio nazionale.

< Articolo Precedente

Lascio un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *