CARICAMENTO

Digita per cercare

Assistenza e previdenza

Pensione di reversibilità alla seconda moglie

Condividi

old-people-616718_1920Una sentenza della Corte di Cassazione ha fornito chiarimenti in merito alla pensione di reversibilità alla seconda moglie. Sul punto si è espresso il Tribunale di Roma con la recente sentenza n. 13642/2017, ricordando che, ai fini della determinazione della pensione di reversibilità alla seconda moglie, non si rileva soltanto la durata del matrimonio ma anche la convivenza prematrimoniale. A pesare è la lunga convivenza col de cuius. Nel caso di specie, alla seconda moglie di quest’ultimo, infatti, è spettato il 75% della pensione di reversibilità, e questo anche se il matrimonio è durato molto meno del primo: 14 anni contro i 24 con la prima moglie. Secondo i giudici, infatti, a pesare è anche la lunga convivenza tra i due, culminata nelle nuove nozze ben 20 anni dopo. Ciò era avvenuto proprio perché la donna non voleva perdere a sua volta la reversibilità del primo marito. Nella vicenda presa in esame dai giudici, il Tribunale ha riconosciuto alla prima moglie soltanto un quarto della pensione di reversibilità, e non il 50% dalla stessa richiesto. Quanto alla pensione di reversibilità alla seconda moglie, il giudice le ha accordato il 75%, poiché aveva convissuto prima del matrimonio per più di 20 anni col defunto marito. Secondo il giudice, infatti, a pesare ai fini della determinazione delle quote di reversibilità, non è soltanto la durata dei due matrimoni, ma anche altri fattori. Tra questi, vi è l’entità dell’assegno di mantenimento riconosciuto all’ex coniuge, le condizioni economiche delle due vedove e altresì la durata delle rispettive convivenze prematrimoniali. Questa decisione si inserisce nel solco dell’orientamento consolidato della Corte di Cassazione, che con la recente ordinanza n. 16602/2017 si è espressa in modo analogo. In quel caso, la Corte aveva rigettato il ricorso di una delle due mogli di un uomo contro la seconda coniugata. Cassando la sentenza di merito aveva, quindi, deciso per la ripartizione in parti uguali della pensione di reversibilità dello scomparso.

< Articolo Precedente
Articoli Successivo >

Lascio un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *