CARICAMENTO

Digita per cercare

Notizie

Pensionamenti del comparto scuola per l’anno 2018: le indicazioni

Condividi

La circolare INPS del 2018, n.4 illustra le indicazioni operative per la predisposizione delle posizioni assicurative propedeutiche al pensionamento del personale del comparto scuola per l’anno 2018, a seguito dell’entrata in vigore del decreto del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca 23 novembre 2017, n. 919  relativo alle cessazioni dal servizio del personale scolastico dal 1° settembre 2018.

L’Istituto previdenziale ha stabilito l’adozione, a partire dal 1° gennaio 2017, di una nuova modalità di definizione delle prestazioni basata sui dati presenti sul conto individuale assicurativo dell’iscritto e sulla base degli stessi dati le strutture territoriali INPS effettueranno l’accertamento del diritto al trattamento pensionistico.

La circolare in oggetto fornisce disposizioni in ordine a:

  • sistemazione posizioni assicurative e accertamento del diritto a pensione;
  • maggiorazioni di servizio;
  • servizio militare;
  • provvedimenti “ante subentro” emanati a ridosso del pensionamento;
  • periodi pre-ruolo (dal 1 gennaio 1988).

Il MIUR fornirà, inoltre, agli ATP/scuole le indicazioni operative sull’utilizzo delle funzioni informatiche SIDI per la gestione delle informazioni utili all’INPS ai fini del trattamento pensionistico.

Periodi PRE-RUOLO (dal 01/01/1988)

Per la sistemazione delle posizioni dei soli pensionandi 2018, viene messa a disposizione dell’operatore INPS nell’applicativo Nuova Passweb un’ulteriore funzione quale supporto alla lavorazione.

Tale funzione consentirà all’operatore INPS di visualizzare i periodi pre-ruolo del personale interessato, ai fini dell’eventuale valorizzazione nella banca dati INPS della Posizione Assicurativa, qualora non dovessero essere già presenti.

L’operatore INPS potrà quindi procedere alla lavorazione delle posizioni assicurative con l’apertura delle attività di “Sistemazione della posizione assicurativa”. E’ importante che nella sistemazione della posizione assicurativa l’operatore INPS curi:

–      la completezza della posizione assicurativa fino alla data corrente;

–      la validazione/certificazione dei periodi utili e dei periodi riconosciuti affinché alla chiusura dell’attività di sistemazione possa essere verificato il diritto al trattamento pensionistico con decorrenza 1 settembre 2018.