CARICAMENTO

Digita per cercare

Notizie

Come si addebita il canone RAI sulla pensione

Condividi

È possibile rateizzare il pagamento del canone RAI in 11 mensilità senza interessi. Ecco la procedura da seguire:

La domanda può essere presentata online all’INPS attraverso il servizio dedicato entro il 15 novembre dell’anno precedente a quello del pagamento del canone RAI.

E’ rivolto ai titolari di una prestazione pensionistica o assistenziale dell’INPS, intestatari dell’abbonamento RAI, con un reddito di pensione, nell’anno precedente a quello di presentazione della domanda, inferiore a 18.000 euro.

Si può fare la domanda tramite: al numero verde dell’Inps 803 164 (gratuito da rete fissa) oppure 06 164 164 da rete mobile.

Come funziona?

Il canone deve essere pagato una sola volta a prescindere dal numero di apparecchi televisivi presenti all’interno della propria abitazione.

Le trattenute di pagamento avvengono direttamente sulla pensione a partire dal gennaio successivo alla presentazione della domanda.

Tenuto conto che a decorrere dal 1° gennaio 2016, il canone deve essere pagato mediante addebito in fattura per i titolari di utenza di fornitura di energia elettrica, la facoltà di rateizzare mediante trattenute su pensione è alternativa all’addebito del canone sulla fattura di fornitura di energia elettrica.