CARICAMENTO

Digita per cercare

Diritto di Famiglia dei Minori e delle Persone

Maggiori scorte di cannabis per uso medico: una svolta per i pazienti in cura

Condividi

Con una lettera di poche righe, il ministro della Salute olandese, Hugo De Jonge, ha comunicato all’omologo italiano, Giulia Grillo, di aver accolto la richiesta di aumentare i quantitativi di cannabis flos per l’anno 2018 e 2019, portando così il totale fino a 700 kg all’anno.

Si tratta di infiorescenze prodotte dalla società Bedrocan per conto del Governo dell’Aja, commercializzate dall’Office of medicinal cannabis, l’organismo nazionale deputato al controllo e alla vendita della cannabis a uso medico come riporta un comunicato del Ministero della Salute.

Il nostro Paese può contare attualmente oltre all’importazione dall’Olanda, sulla produzione nazionale assicurata dallo Stabilimento chimico farmaceutico militare di Firenze (che dovrebbe arrivare a 200 kg annui dai 50 iniziali) e sull’importazione dalla Germania (stock in corso di definizione).

“Il 2019 dovrebbe finalmente segnare l’anno della svolta per i pazienti in trattamento, poiché per la prima volta le disponibilità effettive dovrebbero superare la tonnellata, a fronte dei 350 kg del 2017 e dei circa 600 kg del 2018, rispondendo in maniera più adeguata alle aumentate richieste di prescrizioni mediche  sottolinea il ministro Grillo. (foto Ministero della Salute).