CARICAMENTO

Digita per cercare

Notizie

“Nessuno deve rimanere indietro”. Oggi si celebra la giornata mondiale della disabilità

Condividi

Il 3 Dicembre viene ricordata la Giornata internazionale delle persone con disabilità.

Istituita nel 1981 con lo scopo di promuovere i diritti e il benessere dei disabili, la Giornata Internazionale delle persone con Disabilità è nata per promuovere una più diffusa e approfondita conoscenza sui temi della disabilità.

La Convenzione sui diritti delle persone con disabilità, adottata nel 2006, ha ulteriormente promosso i diritti e il benessere delle persone con disabilità, ribadendo il principio di uguaglianza e la necessità di garantire loro la piena ed effettiva partecipazione alla sfera politica, sociale, economica e culturale della società.

La Convenzione invita gli Stati ad adottare le misure necessarie per identificare ed eliminare tutti quegli ostacoli che limitano il rispetto di questi diritti imprescindibili.

Ancora oggi, tantissime persone con disabilità, devono affrontare numerosi problemi (barriere architettoniche, minore accesso all’istruzione, minori opportunità economiche). A tutto ciò si affiancano le carenze dei servizi, alle limitazioni nell’accesso alle tecnologie d’informazione, alla giustizia e ai trasporti.

La giornata del 3 dicembre deve ricordarci l’importanza di valorizzare ogni individuo.

In occasione della Giornata Internazionale delle persone con disabilità il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha convocato per oggi un tavolo di confronto con le principali federazioni delle associazioni che operano in questo campo.

L’incontro, che si terrà a Palazzo Chigi a partire dalle ore 18, vedrà la partecipazione del ministro per la Famiglia e le Disabilità Lorenzo Fontana, del sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega alla disabilità Vincenzo Zoccano, e di Franco Bettoni e Vincenzo Falabella, presidenti rispettivamente di FAND, Federazione delle associazioni nazionali per le persone con disabilità, e FISH, Federazione italiana per il superamento dell’handicap. Al termine del tavolo seguirà conferenza stampa con il Presidente Conte, il ministro Fontana e il sottosegretario Zoccano.