CARICAMENTO

Digita per cercare

Notizie

Dal 12 al 14 aprile torna a Napoli “Tennis & Friends: giornate di prevenzione gratuite, visite mediche per tutti

Condividi
visite mediche gratuite

Dal 12 al 14 aprile torna a Napoli “Tennis & Friends: giornate di prevenzione gratuite, visite mediche per tutti

“Tennis & Friends” torna a Napoli. L’ iniziativa si terrà sul Lungomare Caracciolo venerdì 12, sabato 13 e domenica 14 aprile: tre giorni dedicati a prevenzione e sport nel Villaggio della Salute.

Tennis and Friends è una manifestazione a carattere nazionale, nata nel 2011 su iniziativa di FRIENDS FOR HEALTH Onlus, per la prevenzione e la promozione della salute. Al centro dell’evento, da sempre, ci sono 5 S: salute, solidarietà, sport, sostenibilità e spettacolo.

L’obiettivo primario di Tennis and Friends è la diffusione della cultura della prevenzione, con il duplice scopo di salvaguardare la salute del cittadino e ridurre così i costi del Servizio Sanitario Nazionale. Nelle ultime 8 edizioni e durante i 6 special events sono stati offerti 66.123 check-up gratuiti.

L’area che sarà allestita sul lungomare di Napoli sarà come di consueto suddivisa in settori specialistici, e le visite saranno per tutti gratuite.

Nella passata edizione nel Villaggio della Salute erano presenti 18 specialistiche con 55 postazioni mediche di cui 32 diagnostiche. I visitatori hanno potuto effettuare screening gratuiti per la prevenzione di diverse patologie: sono stati eseguiti 360 check up per la prevenzione dei tumori femminili ginecologici e 180 visite per il seno al seno, 440 esami per la prevenzione dell’osteoporosi, 172 percorsi dedicati alla salute bimbi, 540 longevity check-up, 820 visite per ipertensione e prevenzione delle malattie cardiologiche e cardiovascolari, 234 esami per il fegato, 452 visite specialistiche ed ecografie tiroidee, 215 esami per la prevenzione del melanoma e dei tumori della pelle, 110 consulenze dedicate alla sana e corretta alimentazione, 542 visite per la riabilitazione, 158 visite odontoiatriche e 62 otorinolaringoiatriche, 73 visite oculistiche e infine circa 152 test neuropsicologici eseguiti a cura della Fondazione Ania.