CARICAMENTO

Digita per cercare

Scuola

Personale scolastico da inviare all’estero: i bandi

Condividi
personale scolastico

Il MIUR sentito il MAECI (Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale) ha avviato la procedura per la selezione del personale scolastico da inviare all’estero a partire dall’a.s. 2019/2020.

Quali sono i bandi?

Due sono i bandi, uno riservato ai dirigenti scolastici e l’altro ai docenti e al personale ATA. Entrambe le procedure si articolano in una selezione per titoli e in un colloquio. La selezione per titoli è volta a individuare i candidati che hanno accesso al colloquio.

Requisiti per il MIUR (come riportato dal portale)

  1. Essere assunti con contratto a tempo indeterminato;
  2. aver prestato dopo il periodo di prova almeno tre anni di effettivo servizio in Italia nel ruolo di appartenenza;
  3. avere la certificazione della lingua straniera per la quale si intende partecipare, rilasciata da uno degli Enti Certificatori di cui al Decreto del Direttore Generale per gli Affari internazionali del MIUR del 12 luglio 2012 n. 10899, di livello non inferiore a B2 del Quadro Comune Europeo di Riferimento (QCER);
  4. aver partecipato ad un’attività formativa di almeno 25 ore, organizzata da soggetti accreditati al MIUR ai sensi della direttiva 170 del 21 Marzo 2016, su tematiche afferenti a:
    1. intercultura, internazionalizzazione o management per dirigenti scolastici;
    2. intercultura, internazionalizzazione per docenti e ATA
  5. non essere stato restituito ai ruoli metropolitani durante un precedente periodo all’estero per incompatibilità di permanenza nella sede per ragioni imputabili all’interessato;
  6. non essere incorso in provvedimenti disciplinari superiori alla censura e non aver ottenuto la riabilitazione;
  7. nell’arco dell’intera carriera non aver già svolto due periodi all’estero ciascuno dei quali di sei anni scolastici consecutivi, inclusi gli anni in cui ha luogo l’effettiva assunzione in servizio, e i due periodi siano separati da almeno sei anni scolastici di effettivo servizio nel territorio nazionale;
  8. poter assicurare alla data di pubblicazione della procedura di selezione, a normativa vigente, la permanenza in servizio all’estero per sei anni scolastici a decorrere dal 2019/2020.
Tag: