CARICAMENTO

Digita per cercare

Uncategorized

Bando di concorso per la partecipazione a centri estivi riservati ai minori tra i 3 e i 14 anni

Condividi

Bando di concorso per la partecipazione a centri estivi riservati ai minori tra i 3 e i 14 anni

È stato pubblicato il Bando di concorso Centri Estivi diurni 2019 per l’assegnazione di contributi, a titolo di rimborso spese, per la partecipazione a Centri estivi diurni in Italia, riservati a minori di età compresa tra i 3 e i 14 anni.

A chi è rivolto?

Il bando è riservato in favore di figli o orfani ed equiparati; dei dipendenti e dei pensionati della pubblica amministrazione iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali; dei pensionati utenti della Gestione Dipendenti Pubblici.

Il bando di concorso è finalizzato ad offrire a minori di età compresa tra i 3 e i 14 anni la possibilità di fruire di centri estivi in Italia, durante la stagione estiva 2019 (nei mesi di giugno, luglio, agosto, e fino al 7 settembre 2019).

L’Inps, in particolare, riconosce un contributo a totale o parziale copertura del costo sostenuto per la partecipazione ad un centro estivo diurno in Italia, nelle mensilità indicate, della durata da un minima di una settimana (cinque giorni) ad un massimo di quattro settimane (20 giorni) anche non consecutive, organizzato da un unico fornitore – che abbia le prescritte autorizzazioni di legge allo svolgimento delle attività – scelto dal richiedente la prestazione, che comprenda almeno le spese connesse alle attività ludico-ricreative-sportive previste, le spese di vitto (merende e pranzo), eventuali gite, e quant’altro previsto nel programma del centro estivo medesimo, nonché le previste coperture assicurative. Il soggiorno deve essere finalizzato alla gestione costruttiva del tempo libero dei giovani ospiti in costanza della interruzione estiva delle attività scolastiche.

Il centro estivo diurno deve svolgersi presso una sede logistica: conforme alle vigenti normative in materia di igiene e sanità, prevenzione incendi, di sicurezza degli impianti; adeguata in termini di accessibilità e abbattimento delle barriere architettoniche; dotata di locali al coperto dove organizzare l’accoglienza degli ospiti e conservarne gli eventuali effetti personali; dotata di locali al coperto dove poter svolgere attività ludicoricreative in caso di maltempo; dotata di locale idoneo alla distribuzione e al consumo di pasti e di servizi igienici adeguati, attrezzati e accessibili; dotata di spazi adeguati dove svolgere le attività esterne previste dal programma ludico-ricreativo-sportivo: dotata di presidio di pronto soccorso.

L’Inps riconosce n. 3.000 contributi di importo massimo settimanale pari ad € 100,00 calcolato sulla base dei criteri indicati all’art. 11, commi 1 e 2, per un massimo di quattro settimane, anche non
consecutive.

La domanda deve essere trasmessa dal beneficiario a partire dalle ore 12.00 del 5 giugno 2019 e non oltre le ore 12.00 del 24 giugno 2019.