CARICAMENTO

Digita per cercare

Scuola

Pensionamenti scuola: comunicazione del MIUR

Condividi

Pensionamenti scuola: comunicazione del MIUR

A seguito di interlocuzione con l’INPS – Progetto ECO in ordine allo stato di lavorazione degli accertamenti del diritto a pensione per le cessazioni con effetto 01/09/2019 l’INPS Progetto ECO ha comunicato quanto segue.
Secondo le disposizioni condivise da MIUR e INPS, in questa prima fase di attività, immediatamente successiva all’Accordo sperimentale del 25 Febbraio 2019 fra l’USR Lazio ed l’INPS progetto ECO , l’INPS Progetto ECO ha dovuto definire le pratiche (riscatto, ricongiunzione e computo) di coloro che hanno presentato domanda di cessazione entro il 12 dicembre 2018 (prima platea pensionandi scuola 2019), delle quali si stanno ultimando le relative lavorazioni.

Contestualmente l’INPS Progetto ECO ha avviato le attività sulla seconda platea di pensionandi 2019 (domande quota 100), comunicando alle sedi INPS competenti territorialmente le prime decine di nominativi certificabili e avviando le attività per oltre la metà degli utenti interessati. Le relative posizioni assicurative saranno certificate dalle sedi INPS anche nei prossimi mesi dopo le attività di definizione delle domande di prestazione e di sistemazione dell’estratto conto previdenziale, in tempo utile per consentire la cessazione dal servizio al 31 agosto 2019.

In ogni caso, le attività di definizione delle domande di riscatto, ricongiunzione e computo da parte dell’ INPS Progetto ECO, relative ai pensionandi di Roma nati dal 1953 al 1956 per i quali è stato fornito il fascicolo digitalizzato, proseguiranno fino ad esaurire la giacenza dei fascicoli trasferiti.

Relativamente ai richiedenti quota 100 (platea aggiuntiva di pensionandi emersa in modo definitivo solo dopo il 28 Febbraio 2019), come da circolare MIUR, non sono stati previsti termini precisi per la restituzione della certificazione del diritto a pensione, anche se, peraltro è stato concordato fra MIUR ed INPS che le varie attività di definizione delle domande giacenti e di sistemazione della posizione assicurativa dovranno essere effettuate “in tempo utile” per garantire la decorrenza della pensione da settembre 2019.

Ad ogni modo, l’INPS ci comunica che dopo il corretto accertamento del diritto a pensione, le sedi INPS stesse procederanno alla liquidazione delle pensioni. A tale riguardo, l’ultimo giorno per convalidare da parte dell’INPS la rata pensionistica di settembre – utile per il personale scolastico – è il 19 luglio 2019. Per le pensioni non definite entro la predetta data ma convalidate entro il 12 agosto 2019, sarà comunque disposta la corresponsione di un’anticipazione, esigibile dal 7 settembre 2019, pari all’arretrato netto.

Si coglie l’occasione per precisare ulteriormente che il Progetto ECO definisce le pratiche dei nati dal 1953 al 1956, mentre l’Ambito territoriale di Roma – Ufficio VI definisce le pratiche dei nati fino al 1952 e dei nati dal 1957 in poi.
.