CARICAMENTO

Digita per cercare

Notizie

Riaperti i termini per l’accesso al fondo di solidarietà alle vittime di violenza intenzionale

Condividi

Riaperti i termini per l’accesso al fondo di solidarietà alle vittime di violenza intenzionale

È fissata al prossimo 30 settembre la scadenza per la presentazione delle domande di indennizzo da parte delle vittime di violenza intenzionale che hanno diritto al risarcimento previsto dalla legge 7 luglio 2016, n. 122.

Come riporta il Ministero dell’Interno potranno presentare la domanda:

– le vittime di reati intenzionali violenti avvenuti dal 23 luglio 2016 ed entro 60 giorni dal giudizio definitivo in caso di autore del reato ignoto;

– dall’ultimo atto dell’azione esecutiva infruttuosa per ottenere il risarcimento del danno dall’autore del reato;

– la data del passaggio in giudicato della sentenza penale.

Ugualmente la domanda potrà essere presentata da:

– le vittime di reati intenzionali violenti avvenuti dal 30 giugno 2005;

– chi abbia subito lesioni personali gravissime.

Nello stesso termine, le vittime a cui è stato già riconosciuto l’indennizzo possono proporre domanda di riliquidazione degli importi nella nuova misura che verrà quantificata con un decreto in corso di adozione.

L’indennizzo è a carico del “Fondo di rotazione per la solidarietà alle vittime dei reati di tipo mafioso, delle richieste estorsive, dell’usura e dei reati intenzionali violenti nonché agli orfani per crimini domestici”.