CARICAMENTO

Digita per cercare

Notizie

Carta di credito: i consigli per usarla in sicurezza

Condividi
uso carta di credito

Carta di credito, tutto quello che c’è da sapere per difendersi contro i malintenzionati. Quando vi viene recapitata a casa la carta di credito tramite posta controllate sempre che le buste siano integre e che siano della vostra banca (o di chi emette la carta di credito).
Verificate che all’interno non vi siano alterazioni o rotture del cartoncino che contiene la carta e diffidate di buste bianche inviate con posta prioritaria o con francobolli (di solito sono buste con la tassa già pagata).

La polizia di Stato mette in guardia su alcune truffe e consiglia sempre di adottare tutte le precauzioni del caso:

Allo sportello: osservare l’apparecchiatura alla ricerca di anomalie e modifiche. Sulla verticale o diagonale della tastiera può esserci per esempio una microtelecamera.

Bocca della fessura: controllare se la fessura dove si inserisce la tessera Bancomat è ben fissa. Se si muove o si stacca potrebbe significare che è stata coperta con uno “skimmer”

Tastiera: verificare se anche la tastiera è ben fissa. Spesso i malfattori sovrappongono una loro tastiera per catturare il codice Pin. In questo caso c’è un gradino di un paio di millimetri

Pin: digitare il codice nascondendo con il palmo dell’altra mano l’operazione

In caso di dubbio: non introdurre la tessera e non inserire il Pin.  Allontanarsi e se è orario di apertura chiamare il personale della banca per una verifica dell’Istituto bancario. In caso di orario di chiusura avvisare le Forze dell’Ordine che provvederanno ad accertare l’integrità dello sportello bancomat

Con le carte di credito

La tessera: non perdetela mai di vista durante il pagamento

Estratto conto: controllarlo ogni mese poiché è l’unico modo per accorgersi di eventuali spese mai effettuate

Attivare il servizio di alert (SMS) che vi avvisa immediatamente di operazioni sul vostro conto

Addebiti impropri: se vi arriva un estratto conto con addebiti impropri denunciate alle Forze dell’Ordine la clonazione della carta, disconoscendo le spese addebitate

Internet: nel caso di acquisti sul web verificare se la pagina del sito è sicura (contrassegnata cioè da un lucchetto posto sulla parte inferiore dello schermo). Se così non è si corre il rischio di vedersi rubare i dati

Per acquisti online alla vostra banca è possibile richiedere e attivare una carta di credito prepagata sulla quale caricare importi minimi

E-mail e Phishing: se vi arrivano messaggi di posta elettronica dove vi si chiedono dati sensibili relativi alla vostra carta di credito o al conto corrente non bisogna rispondere ad alcuna richiesta. Con tutta probabilità vogliono carpire i vostri dati per farne un uso fraudolento.
Il fenomeno del phishing interessa ogni giorno milioni di indirizzi e-mail. Potete filtrarli attivando il servizio Spam sulla vostra casella di posta elettronica