CARICAMENTO

Digita per cercare

Assistenza e previdenza

ISEE 2019, nuovi chiarimenti dell’Inps su modalità e tempistiche

Condividi
isee 2019

ISEE 2019, arrivano nuovi chiarimenti da parte dell’INPS su le modalità e le tempistiche con cui è possibile presentare la Dichiarazione Sostitutiva Unica relativa all’ISEE. L’Istituto previdenziale fa sapere che la Dichiarazione Sostitutiva Unica finalizzate alla determinazione dell’ISEE presentate
nel 2019 successivamente al 1° settembre, avranno validità dalla data di presentazione fino al 31 dicembre 2019.

Per la loro elaborazione, saranno presi a riferimento i redditi percepiti nel 2017 e i patrimoni posseduti al 31 dicembre 2018. Questo per effetto delle modifiche introdotte dal d.l. 101 del 3 settembre 2019 al c.d. Decreto crescita (d.l. 30/4/2019, convertito dalla l. 58 del 28/6/2019), che a sua volta aveva modificato la disciplina del d.lgs. 147 del 15/9/2017.

Dal prossimo anno, le DSU avranno validità a partire dalla data di presentazione fino al 31 dicembre, mentre i redditi percepiti e i patrimoni posseduti presi a riferimento saranno quelli di 2 anni prima. Per il 2020, quindi, i redditi e i patrimoni di riferimento saranno quelli del 2018.