CARICAMENTO

Digita per cercare

Notizie

Borse di studio per studenti scuole secondarie di primo e secondo grado: pubblicato il bando

Condividi
borse di studio

Nell’ambito delle prestazioni sociali in favore dei dipendenti e pensionati pubblici e dei loro familiari, previste dal Decreto Ministeriale 28 luglio 1998 n. 463, l’Inps, nell’intento di proseguire e consolidare il programma di assistenza in favore degli studenti, indice il presente Bando Supermedia per assegnare borse di studio per il conseguimento del titolo di studio relativo al ciclo scolastico della scuola secondaria di primo e di secondo grado e per la promozione alle classi successive nella scuola secondaria di secondo grado.

Presso l’INPS è confluita, a seguito della soppressione dell’INPDAP, anche la Gestione Ex Enam, Ente Nazionale Assistenza Magistrale, Ente, anch’esso, soppresso e confluito dapprima in INPDAP e successivamente in INPS. Detta Gestione, ai sensi dello Statuto, approvato con Decreto del Ministro della Pubblica Istruzione di concerto coi Ministri del Tesoro e del Lavoro e ha, tra i propri fini istituzionali, l’erogazione di prestazione assistenziali in campo sanitario, scolastico, culturale e climatico, in favore dei propri utenti, insegnanti e i direttori didattici a tempo indeterminato nelle scuole elementari e materne statali in attività di servizio e i loro familiari. In particolare lo Statuto prevede che, tra le prestazioni assistenziali in campo scolastico, vi sia l’erogazione di borse di studio.

L’Inps indice, per l’anno scolastico 2018/2019, in favore dei figli o orfani ed equiparati, come indicati ai commi 3 e 4 dell’art. 1 del presente bando dei dipendenti della pubblica amministrazione iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali, dei pensionati utenti della Gestione dipendenti pubblici, degli iscritti alla Gestione assistenza magistrale, dei figli ed orfani dei dipendenti e dei pensionati ex-Ipost. Il bando qui

La domanda può essere inviata a decorrere dalle 12 del 4 ottobre, entro le 12 del 25 ottobre 2019.