CARICAMENTO

Digita per cercare

Lavoro

Fondo di solidarietà del personale dipendente dalle imprese assicuratrici: domanda di assegno online

Condividi
fondo impresa

Domanda di assegno straordinario del Fondo di solidarietà del personale dipendente dalle imprese assicuratrici e delle società di assistenza: nuove funzionalità.

L’Inps con il messaggio 4765 del 18 dicembre avvisa che: il “Portale prestazioni di esodo dei Fondi di solidarietà e accompagnamento alla pensione” è stato implementato con la nuova funzionalità Domanda di assegno straordinario del Fondo di solidarietà del personale dipendente dalle imprese assicuratrici e delle società di assistenza.

Pertanto, le domande per l’accesso all’assegno straordinario del Fondo in commento devono essere presentate in modalità telematica tramite l’accesso al sito internet dell’Istituto.

Nel Portale, con l’inserimento del codice fiscale del lavoratore, è obbligatorio selezionare il campo della delega che, una volta stampata, deve essere firmata dal lavoratore stesso e conservata a cura del datore di lavoro. Conclusa tale operazione preliminare è possibile compilare la domanda telematica, che richiede, oltre le informazioni già previste nel modello cartaceo, anche l’indicazione degli estremi di un documento d’identità in corso di validità del lavoratore.

 A seguito della trasmissione della domanda telematica, il Portale ne consente la stampa per l’apposizione della firma da parte del lavoratore interessato. Tale documento, insieme con la ricevuta di trasmissione, deve essere conservato dal datore di lavoro. La struttura territoriale Inps competente visualizza la domanda telematica nella procedura “WebDom” e procede alla relativa istruttoria e definizione senza attendere il documento cartaceo, che pertanto non deve più essere inviato dal datore di lavoro.

L’invio della domanda in modalità telematica costituirà il canale esclusivo di presentazione delle istanze a far data dal 1° febbraio 2020, con l’eccezione della domanda di assegno straordinario finalizzato alla pensione anticipata “quota 100”, che dovrà invece essere trasmessa esclusivamente con la citata modalità telematica.