CARICAMENTO

Digita per cercare

Condominio

Emergenza Coronavirus. Anammi: rimandare le assemblee di condominio nelle regioni a rischio

Condividi
condominio assemblea
Associazione Nazional-europea AMMinistratori d’Immobili

L’Associazione Nazional Europea Amministratori d’Immobile suggerisce di bloccare le assemblee di condominio nelle regioni a rischio del Nord Italia, rimandandole a data da destinarsi. La raccomandazione dell’ANAMMI, (l’Associazione Nazional-europea) è stata diramata a tutti gli amministratori associati, a causa dell’emergenza coronavirus che, al momento, sta colpendo il Settentrione.
“L’allarme è più che motivato – ha dichiarato Giuseppe Bica, presidente dell’ANAMMI –. Meglio far saltare le assemblee che mettere a rischio la salute dei partecipanti”. Inoltre, l’Associazione consiglia vivamente di seguire il vademecum del Ministero della Salute, scaricabile online in forma di poster e di affiggerlo nella bacheca di condominio.

Tra le operazioni che gli amministratori condominiali dovranno mettere in atto al più presto, l’ANAMMI, nella sua comunicazione, sottolinea l’importanza di richiedere alle imprese di pulizia un’immediata disinfezione di tutte le parti condominiali soggette al tatto (pulsantiere citofoni, corrimani, bacheche, campanelli vari, ascensori, filtri dei condizionatori d’aria), con prodotti a base di alcool.