CARICAMENTO

Digita per cercare

Professionisti e tributi

Campagne Red: scadenza prorogata al 31 marzo

Condividi
Con il messaggio del 5 marzo 2020 l’Inps fornisce le indicazioni per la proroga del termine ultimo di presentazione delle dichiarazioni relative alle Campagne ordinaria RED 2019 (per l’anno reddito 2018) e Solleciti 2018 (anno reddito 2017) e INV CIV ordinaria 2019 e Solleciti 2018

L’Inps tenuto conto della situazione di emergenza sanitaria in atto sul territorio nazionale per la diffusione del virus c.d. “COVID-19”, per facilitare gli adempimenti in capo ai soggetti tenuti all’adempimento dichiarativo, il termine di conclusione delle Campagne red ordinaria 2019 (anno reddito 2018) e Solleciti 2018 (anno reddito 2017), inv civ ordinaria 2019 e Solleciti 2018 viene prorogato al 31 marzo 2020.

Pertanto, fino alla data del 31 marzo 2020 per la presentazione delle dichiarazioni reddituali (Modelli RED – Campagna ordinaria 2019 e Solleciti 2018) e delle dichiarazioni di responsabilità (Campagna INV CIV ordinaria 2019 –  Modelli ACC.AS/PS) e Campagna Solleciti 2018 (Modelli ICLAV e ICRIC frequenza) continueranno ad essere a disposizione dei cittadini il Contact Center integrato dell’Istituto, i servizi online, accessibili dal portale internet, “RED semplificato” e “Dichiarazioni di responsabilità”, e le Strutture territoriali dell’Istituto.

Come specificato nel messaggio n. 2658 del 11/07/2019, dal momento che sono state stipulate specifiche convenzioni per la fornitura delle informazioni da parte delle Amministrazioni competenti, sono state escluse dal servizio affidato ai CAF e ai soggetti abilitati all’assistenza fiscale le dichiarazioni aventi ad oggetto l’eventuale frequenza scolastica dei titolari di prestazioni assistenziali (ICRIC FREQUENZA) e le informazioni relative all’eventuale svolgimento di attività lavorativa da parte dei titolari delle prestazioni di invalidità civile (ICLAV) avvenuti nell’anno 2018. Il cittadino potrà comunque rendere direttamente tale comunicazione:

– con il servizio online dedicato “Dichiarazioni di responsabilità”, accessibile con PIN dispositivo o credenziali SPID di secondo livello;

– avvalendosi del Contact Center integrato INPS;

– tramite le Strutture territoriali dell’Istituto.

  Infine, l’Inps ricorda che per accedere ai servizi online “RED Semplificato” e “Dichiarazioni di responsabilità” e rendere la dichiarazione può essere utilizzato:

–    il PIN dispositivo;

–    lo SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) di secondo livello;

–    la CNS (Carta Nazionale dei Servizi);

–    la CIE (Carta Identità Elettronica).