CARICAMENTO

Digita per cercare

Notizie

La Campania verso la normalità: quali attività possono riprendere

Condividi
ripresa coronavirus

Passi avanti verso la ripresa: prosegue il lavoro dell’Unità di Crisi della Regione per la progressiva riapertura di alcune attività. Per quanto riguarda i pagamenti relativi al Piano Socio Economico della Regione Campania, finora sono state già emessi oltre 4.500 mandati di pagamento (bonus di 2.000 euro) per le micro-imprese, e già 2.300 ‘per i professionisti (bonus 1.000 euro). Da domani partono i pagamenti per altri 20.000 lavoratori autonomi/professionisti.

Il Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca ieri in una diretta facebook ha fatto sapere:“Davvero la Campania va verso la ripresa, seguendo la nostra linea che ha prodotto risultati importanti. Occorre andare avanti con ordine, riavviare tutte le attività possibili, con la giusta cautela e la responsabilità di tutti, per evitare che si rischi di bloccare tutto tra due settimane”.

Vi sono già alcune attività che possono riprendere sulla base delle ordinanze emesse negli ultimi giorni.

– Con riferimento alla pesca sportiva, come per altre discipline riconosciute dal Coni o dal Cip (ad esempio Cinofilia, tiro), sono consentite sessioni individuali di allenamento, senza limiti di orario, con adozione di misure precauzionali.

– L’attività di toelettatura dei cani e altri animali domestici è consentita, previa prenotazione.

– In riscontro alle richieste pervenute, è stata prevista, per tutto il territorio regionale della Campania, la possibilità di esercitare l’attività di ricerca e raccolta del tartufo in campagna, senza limiti di orario.

– In merito al Piano Socio Economico, si conferma che anche i titolari di autoscuole possono partecipare ai previsti bandi.