CARICAMENTO

Digita per cercare

Lavoro

Smart working: proroga al 31 gennaio 2020

Condividi
lavoro

Emergenza Coronavirus. ​Il Consiglio dei Ministri ha prorogato al 31 gennaio 2021 lo stato d’emergenza per COVID-19.

Con il D.L. 7 ottobre 2020, n. 125, in vigore da oggi, sono state disposte le principali proroghe consequenziali a quella dello stato di emergenza. A seguito di ciò, rimane fermo anche l’incentivo allo smart working per tutti i lavori che possano applicarlo, previsto dalle vigenti disposizioni.

La data ultima entro cui ricorrere al lavoro agile era fissata al 15 ottobre. Con questa nuova proroga dello stato d’emergenza si chiede di incentivare questa modalità semplificata di lavoro fino al 31 gennaio 2021.

Il Decreto-legge prevede anche lo slittamento al 31 ottobre 2020 dei termini entro i quali inviare le domande di accesso ai trattamenti di cassa integrazione ordinaria, assegno ordinario e cassa integrazione in deroga collegati all’emergenza da COVID-19, nonché i termini per la trasmissione dei dati necessari per il pagamento o per il saldo degli stessi, compresi quelli differiti in via amministrativa, già prorogati dal Decreto Agosto.