CARICAMENTO

Digita per cercare

Scuola

Voucher per internet, pc e tablet: da novembre i primi contributi

Condividi
tablet

Voucher fino a 500 euro per dotarsi di un connettività Internet veloce e di un personal computer o un tablet. E’ quanto ha deciso oggi il Comitato Banda ultra larga (Cobul). Presieduto dalla Minstra per l’Innovazione tecnologica e la digitalizzazione, Paola Pisano, il Comitato ha dato mandato a Infratel (società del gruppo Invitalia S.p.a e vigilata dal Ministero dello Sviluppo economico) di agire affinché i cittadini possano usufruire quanto prima delle agevolazioni derivate dai voucher.

Il Cobul è il Comitato interministeriale costituito per coordinare la Strategia italiana per la banda ultra larga, finalizzata a dotare il Paese di connettività a elevate prestazioni. Oltre alla Presidenza del Consiglio che è rappresentata dalla Ministra Pisano, fanno parte del Comitato il Ministro dello Sviluppo economico, il Ministro della Pubblica amministrazione, il Ministro per gli Affari regionali e le autonomie, il Ministro per il Sud e la coesione territoriale, il Ministro delle Politiche agricole, alimentari e forestali e, in rappresentanza delle Regioni, il Presidente della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome.

Questa prima fase dell’erogazione dei voucher rientra in un progetto più ampio che offrirà anche a famiglie con reddito superiore a 20 mila euro e a imprese la possibilità di beneficiarne. I dettagli per la seconda fase dell’erogazione di agevolazioni sono attualmente oggetto di approfondimento tecnico e verranno deliberati nella seduta del Comitato già convocata per il 27 ottobre.

Il Cobul si è occupato anche del ‘Piano scuola’ che mette a disposizione 400 milioni di euro per portare la banda ultra larga nei plessi scolastici. Il bando di gara è stato pubblicato da Infratel il 16 ottobre scorso. Il Comitato ha sottolineato la necessità di accelerare i lavori anche nelle cinque Regioni che intendono realizzare gli interventi autonomamente (Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Provincia di Trento, Umbria, Valle d’Aosta).