CARICAMENTO

Digita per cercare

Notizie

Bonus mobilità scatta il click day ma il sito rallenta le domande

Condividi
bonus mobilità
Da ieri 3 novembre sulla piattaforma www.buonomobilita.it è possibile usufruire del bonus per l’acquisto di bici, elettriche e non, monopattini elettrici o veicoli simili, oltre a strumenti di mobilità condivisa a uso individuale, come lo sharing di bici, monopattini e scooter. Una misura introdotta dal Ministero dell’Ambiente nel Decreto Rilancio, con l’obiettivo di incentivare la mobilità privata ecosostenibile.

Dalle ore 15 di ieri sono stati generati 18.909 buoni e finalizzate 46.101 richieste di rimborso, secondo i dati forniti da Sogei, che gestisce la piattaforma. Già 103 i buoni spesi.

Il Ministro dell’Ambiente invita tutti a entrare nel sistema con calma e tutti coloro che hanno una fattura o uno scontrino parlante al 2 novembre e coloro che prenoteranno un voucher anche nei prossimi giorni saranno rimborsati.

Come funzione il buono?

Il buono potrà coprire il 60% della spesa sostenuta, fino a un massimo di 500 euro, e potrà essere richiesto dai cittadini maggiorenni residenti nei capoluoghi di Regione (anche sotto i 50.000 abitanti), nei capoluoghi di Provincia (anche sotto i 50.000 abitanti), nei Comuni con popolazione superiore a 50.000 abitanti e nei Comuni delle città metropolitane (anche al di sotto dei 50.000 abitanti). Sarà dunque possibile richiedere il rimborso per gli acquisti già effettuati a partire dal 4 maggio scorso o generare un buono per un futuro acquisto per il quale, compatibilmente con la disponibilità di fondi, c’è tempo fino a fine anno.
Per ottenere il rimborso occorrerà possedere lo scontrino parlante o la fattura. Chi deve ancora effettuare un acquisto, potrà emettere il buono da presentare al venditore, della validità di 30 giorni dall’emissione tramite piattaforma.
< Articolo Precedente
Articoli Successivo >