CARICAMENTO

Digita per cercare

Notizie

Decreto Ristori quater: misure a sostegno delle imprese e lavoratori

Condividi
misure a sostegno

È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto Legge 30 novembre 2020, n. 157 (c.d. Decreto Ristori quater) recante “Ulteriori misure urgenti a sostegno delle imprese e dei lavoratori connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19”.

Cosa prevede il provvedimento?

Nello specifico, si prevede un’indennità pari a 1.000 euro per:
– i soggetti già beneficiari dell’indennità di cui all’art. 15, comma 1, del Decreto Ristori nel settore del turismo, degli stabilimenti termali e dello spettacolo;
– i dipendenti stagionali, anche in somministrazione, del settore del turismo e degli stabilimenti termali;
– i dipendenti e lavoratori autonomi che hanno cessato, ridotto o sospeso la propria attività a causa dell’emergenza sanitaria (dipendenti stagionali di settori diversi dal turismo e terme, intermittenti, lavoratori autonomi privi di partita IVA e non iscritti ad altre forme previdenziali obbligatorie);
– gli incaricati alle vendite a domicilio;
– i dipendenti a tempo determinato del settore del turismo e degli stabilimenti termali;
– i lavoratori iscritti al Fondo pensioni lavoratori dello spettacolo.

I termini per presentare la domanda

La domanda dovrà essere presentata entro il 15 dicembre 2020 all’INPS secondo le modalità stabilite dall’Istituto. In materia di integrazione salariale, il Decreto Ristori quater estende espressamente i trattamenti di cui all’art. 1 del D.L. n. 104/2020 (c.d. Decreto Agosto), convertito con modificazioni in L. n. 126/2020, anche ai lavoratori in forza alla data di entrata in vigore del Decreto Ristori bis e, dunque, al 9 novembre 2020..

Consulta qui il Decreto