CARICAMENTO

Digita per cercare

Assistenza e previdenza

Detrazione fiscale per abbattimento barriere architettoniche: proroga fino al 30 giugno 2022

Condividi
barriere architettoniche

Superbonus 110% e abbattimento barriere architettoniche: la detrazione fiscale è stata prorogata fino al 30 giugno 2022 per tutti gli interventi di abbattimento barriere in linea con il DM n. 236 del 1989, anche per gli over 65.

All’interno della Legge di Bilancio 2021, una delle misure in favore delle persone con disabilità riguarda l’estensione della detrazione del 110%. La detrazione maggiorata si applica anche agli interventi dell’articolo 16-bis, comma 1 lettera e) del DPR n. 917 del 22 dicembre 1986.

In particolare, la lettera d) del comma 66 dell’Art. 1 sancisce che l’agevolazione sarà applicabile anche agli interventi previsti dall’articolo 16-bis, comma 1, lettera e), del testo unico di cui al decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917, anche ove effettuati in favore di persone di età superiore a sessantacinque anni.

Gli interventi sono quelli finalizzati alla eliminazione delle barriere architettoniche, aventi ad oggetto ascensori e montacarichi, alla realizzazione di ogni strumento che, attraverso la comunicazione, la robotica e ogni altro mezzo di tecnologia più avanzata, sia adatto a favorire la mobilità interna ed esterna all’abitazione per le persone portatrici di handicap in situazione di gravità, ai sensi dell’articolo 3, comma 3, della legge 104/1992. La detrazione compete unicamente per le spese sostenute per realizzare interventi sugli immobili, mentre non spetta per le spese sostenute in relazione al semplice acquisto di strumenti, anche se diretti a favorire la comunicazione e la mobilità interna ed esterna. Sono inoltre ricompresi i lavori di rimozione delle barriere architettoniche, effettuati in favore di persone di età superiore a 65 anni.

Qual è il termine per accedere alla detrazione?

Il termine è stato esteso fino al 30 giugno 2022. Per gli interventi effettuati entro il 31 dicembre 2021 la detrazione verrà applicata attraverso cinque quote annuali di pari importo; per i lavori realizzati tra il 1 gennaio e il 30 giugno 2022, invece, le rate diventeranno 4, sempre annuali.