CARICAMENTO

Digita per cercare

Lavoro

Esame di abilitazione per consulente del lavoro: dove si svolgeranno e le date

Condividi
esame consulente del lavoro

Abilitazione all’esercizio della professione di consulente del lavoro per l’anno 2021: è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 8 del 29 gennaio 2021 (4a Serie Speciale – Concorsi ed Esami) il Decreto direttoriale n. 3 del 21 gennaio 2021 con il quale è stata indetta la sessione degli esami di Stato.

Gli esami si svolgeranno presso gli Ispettorati Interregionali del Lavoro di Milano Venezia, Roma e Napoli, presso gli Ispettorati Territoriali di Ancona, Aosta, Bari, Bologna, Cagliari, Campobasso, Firenze, Genova, L’Aquila, Perugia, Potenza, Reggio Calabria, Torino e Trieste, nonché presso la Regione Sicilia – Dipartimento Regionale del Lavoro, dell’Impiego, dell’Orientamento, dei Servizi e delle Attività Formative – e le Province Autonome di Bolzano (Ufficio tutela sociale del lavoro) e di Trento (Servizio lavoro).

Le prove

L’esame è strutturato sulla base di due prove scritte e di una prova orale. Nel dettaglio, le prove scritte prevedono:

– la stesura di un tema sulle materie del diritto del lavoro e della legislazione sociale;

– una prova teorico-pratica sui temi del diritto tributario.

L’esame orale verterà sulle seguenti materie: diritto del lavoro e legislazione sociale; diritto tributario ed elementi di ragioneria, con particolare riguardo alla rilevazione del costo del lavoro e alla formazione del bilancio; elementi di diritto privato, pubblico e penale; ordinamento e deontologia professionale.

Lo svolgimento delle due prove scritte è previsto nelle seguenti date:

– 6 settembre 2021 (esame di diritto del lavoro e legislazione sociale);

– 7 settembre 2021 (esame di diritto tributario).

Come riporta il portale del Ministero del Lavoro le domande di ammissione dovranno essere presentate esclusivamente in modalità telematica. A tal fine, a decorrere dall’8 febbraio 2021, il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali renderà disponibile, sul proprio sito internet istituzionale la procedura da seguire per la presentazione della domanda. L’accesso alla procedura avverrà tramite le credenziali SPID o attraverso l’accesso CIE (novità di quest’anno).