CARICAMENTO

Digita per cercare

Notizie

Energia: dal 2023 importanti novità per maggiore trasparenza nelle bollette di luce e gas

Condividi
stop bollette

Nuove informazioni utili ai clienti e maggiore trasparenza nelle bollette di luce e gas inviate dal prossimo gennaio 2023.

Con la delibera 209/2022/R/com, l’Autorità specifica le modalità di calcolo della voce ‘Consumo annuo’ relativo agli ultimi 12 mesi, introduce la ‘Spesa annua sostenuta’ che somma le ultime 12 mensilità e il ‘Codice offerta’, un numero identificativo utile per rintracciare facilmente le informazioni relative alla propria offerta e confrontarla con altre presenti sul mercato.

Inoltre, i venditori sul mercato libero dovranno rendere distinte le voci di spesa ‘oneri di sistema’ e ‘trasporto e gestione del contatore’.

Obiettivo dichiarato è arricchire il contenuto informativo della bolletta sintetica, per renderla più coerente con le informazioni riportate all’interno del ‘Portale Offerte’, del ‘Portale Consumi’ e del nuovo ‘Codice di condotta commerciale’, nonché per integrare le informazioni con elementi utili per offrire maggiore consapevolezza, capacità di verifica e confrontabilità.

In aggiunta a queste voci, sempre dal 2023, è previsto anche un primo sottoinsieme di novità (di cui al decreto legislativo 8 novembre 2021 n. 210 c.d. attuazione “Direttiva elettrica”).

In particolare, i venditori dovranno inserire la data di scadenza del contratto, ove prevista, e l’indicazione di almeno una delle modalità di attivazione del Servizio Conciliazione gratuito dell’Autorità o di eventuali altri organismi di risoluzione extragiudiziale delle controversie, ai quali il venditore medesimo si impegna a partecipare per l’esperimento del tentativo obbligatorio di conciliazione da parte del cliente e la cui procedura sia gratuita.

Infine i venditori dovranno obbligatoriamente inserire nella bolletta, il link –  separato e con la dovuta evidenza –  alla pagina web di ARERA per il consumatore, con le informazioni su: ‘Portale Offerte luce e gas’ (per informare sul passaggio ad altro fornitore e per conoscere strumenti di confronto dei prezzi), allo “Sportello per il consumatore Energia e Ambiente” (per ottenere informazioni sulla risoluzione delle controversie e sulla pubblicazione delle offerte vigenti) e al  “Portale Consumi” (per confrontare con un grafico il consumo attuale di energia elettrica del cliente con quello dello stesso periodo dell’anno precedente, nonché per accedere alle informazioni complementari sui consumi storici e l’utenza).