Sentenze dell’Unione Europea

Gli ultimi articoli di: Sentenze dell’Unione Europea

Il Consiglio dell’Unione Europea ha approvato la Raccomandazione sull’accesso alla protezione sociale dei lavoratori

raccomandazione lavoro

​Il Consiglio dell'Unione europea ha recentemente approvato la "Raccomandazione sull'accesso alla protezione sociale per i lavoratori subordinati e autonomi". Approvato la Raccomandazione sull'accesso alla protezione sociale ai lavoratori subordinati e autonomi. Il testo, pubblicato sulla Gazzetta ufficiale dell'Unione europea CA 387/1, è in linea con il Pilastro Sociale europeo. Il principio 12 del pilastro europeo dei diritti…

Leggi

“Like” su Facebook: la Corte Ue chiarisce la responsabilità dell’azienda che vende online

Il gestore di un sito internet dove è possibile cliccare “like” su Facebook può essere considerato responsabile del trattamento dei dati personali degli utenti insieme al social network. Lo ha stabilito la Corte UE nella causa C-40/17 intentata da un'associazione di consumatori tedesca contro un'azienda di abbigliamento online a cui si contestava la trasmissione dei…

Leggi

La tutela della libertà di stampa va privilegiata rispetto al diritto all’oblio

La Corte Europea dei Diritti dell'Uomo nella sentenza M.L. ET W.W. c. ALLEMAGNE (Requêtes nos 60798/10 et 65599/10) depositata il 28/6/2018 sancisce dei punti fondamentali per effettuare il bilanciamento tra l'articolo 10 della Convenzione Europea dei Diritti dell'Uomo che garantisce la libertà di espressione e l'articolo 8 della stessa Convenzione che assicura il rispetto al diritto della vita privata e…

Leggi

Corte Europea e prescrizione

La Corte Ue entra a gamba tesa su uno dei cardini del nostro diritto penale, la prescrizione. E, con le conclusioni dell’Avvocato generale depositate ieri nel caso Taricco (causa C-42/17), prende una posizione netta: chi commette un reato deve anche potere sapere, sulla base del principio di legalità, la condotta penalmente rilevante, la sanzione relativa,…

Leggi